CERCA IN IDEAMAGAZINE.NET

 

 PROGRAMMI UE/CEE


IL QUINTO PROGRAMMA QUADRO DELLE AZIONI COMUNITARIE DI RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO (1998-2002) E LE PMI


Lo sviluppo armonioso e sostenibile dell'Unione è tra gli obiettivi prioritari delle politiche comunitarie. Al fine di favorire la promozione di iniziative negli Stati membri tese a contribuire alla realizzazione di tali politiche, la Commissione europea ha predisposto appositi strumenti che mirano a fornire sostegno alla messa a punto di programmi specifici concernenti settori chiave, in grado di svolgere un ruolo attivo e duraturo. Uno di questi, di fondamentale importanza, il settore delle PMI.

Data l'importanza che le PMI rivestono nell'economia e nella vita sociale dei paesi europei, la Commissione ha stanziato notevoli risorse per promuovere programmi e iniziative sia per garantire loro una crescita costante sia per aumentarne la competitività sui mercati internazionali.


ASSISTENZA ALLE PMI PER USUFRUIRE DELLE MISURE SPECIFICHE DEL QUINTO PROGRAMMA QUADRO DI RST (1998-2002)


Sul primo numero della rivista abbiamo illustrato le misure specifiche per le PMI contenute nel Quinto programma quadro di RST (Ricerca e Sviluppo Tecnologico). L'informazione su tali misure e sui criteri e le modalita' di accesso ai contributi previsti, e' ampiamente diffusa dalla Commissione mediante la pubblicazione del programma e del materiale illustrativo delle singole azioni sia sui siti internet che abbiamo gia' fornito precedentemente sia su documenti cartacei. Inoltre la Commissione ha promosso, direttamente o tramite agenzie specializzate e associazioni di categoria, diverse giornate informative allo scopo di dare la massima pubblicita' agli obiettivi del programma e stimolare tutti gli interessati a valutare le opportunita' offerte.

Ciononostante sussistono ancora molte difficolta', soprattutto per le PMI, da un lato di accedere tempestivamente ed efficacemente alle informazioni, dall'altro, anche quando ne fossero in possesso, di seguire tutte le procedure tecniche ed amministrative per la messa a punto di un progetto di ricerca. La mancanza di esperienza e la complessita' delle procedure rendono problematica la partecipazione delle PMI a questi programmi. Tali procedure prevedono la formulazione del progetto secondo criteri e modalita' specifiche, la ricerca di partner europei, la presentazione alla Commissione e il follow-up presso i servizi comunitari a Bruxelles e, in caso di approvazione della proposta, la realizzazione del progetto.

In questo numero illustreremo brevemente un'iniziativa promossa da un Centro di servizi per le imprese per ovviare a queste difficolta'.

Il Centro Sperimentale del Mobile (CSM) di Poggibonsi (Siena) al quale aderiscono imprese del comparto mobili per cucina e altre del comparto macchine per mobili ha predisposto un programma di incontri con le aziende per presentare e illustrare le misure specifiche del Quinto programma quadro di RST per le PMI. Obiettivo dell'iniziativa e' verificare la possibilita' per le PMI di presentare con successo progetti di ricerca e fornire loro ulteriori strumenti per facilitarle in tale impresa.

A tale scopo il CSM, in collaborazione con un consulente esterno, esperto di progetti europei e l'APRE (Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea) di Roma, ha predisposto il seguente programma che sara' svolto i primi di luglio 2000:

a) Incontro con le imprese interessate, per la presentazione degli obiettivi generali del Quinto programma quadro e l'illustrazione in particolare di quelli delle Misure specifiche per le PMI (1998-2002). L'incontro fornira' alle imprese partecipanti chiare e precise risposte alle seguenti domande relative alle misure:

  • Cosa sono?
  • Per chi?
  • Come funzionano?
  • Quali benefici per le PMI?
b) Successivamente, a distanza di pochi giorni dall'incontro, un tecnologo indicato dal CSM oppure scelto dall'APRE, effetuera' degli audit tecnologici presso alcune imprese rappresentative dei due comparti per stabilirne il fabbisogno di innovazione tecnologica. In base ai risultati degli audit verranno formulate una o piu' ipotesi di ricerca; c) Secondo incontro con le imprese per illustrare l'esito degli audit tecnologici e le conseguenti ipotesi di ricerca. Alle imprese che intendono presentare un progetto di ricerca verranno consegnate delle schede di sintesi dell'idea progettuale elaborate dal consulente esterno e dall'APRE. Le schede, oltre ai dati e le informazioni sulla singola impresa, dovranno fornire i seguenti dati relativi al progetto:

  • Titolo del progetto;
  • Obiettivi (industriali e socio-economici; dimensione europea dei risultati della ricerca);
  • Descrizione del piano di lavoro (obiettivi tecnico-scientifici; aspetti innovativi ecc.);
  • Prospettive economiche e tecnico-scientifiche (principali risultati attesi; ambiti di applicazione; i potenziali utenti, impatto e tempi dello sfruttamento);
  • Gli altri partner del progetto (ruolo dei partner coinvolti; complementarieta');
  • Profilo dei partner che si cercano (settore di attivita'; competenze richieste ecc.)
A conclusione di questo progrramma le imprese che avranno deciso di presentare un progetto di ricerca dovranno poterlo fare con i propri mezzi, senza cioe' l'assistenza del CSM. Comunque esse potranno, se lo desiderano, continuare a usufruire sia dell'assistenza di consulenti esterni che degli esperti dell'APRE.

E' auspicabile che questa iniziativa possa raggiungere gli obiettivi preposti e dare risultati positivi in maniera che costituisca una "buona prassi" di riferimento (best practice) per iniziative simili in altri settori di attivita' delle PMI.

Ideamagazine.net vi terra' aggiornati nei prossimi numeri sugli sviluppi di questa iniziativa.




Per coloro che desiderano avere un quadro completo delle azioni del quinto programma quadro si consiglia di consultare su internet il seguente sito della Commissione:
  1. www.cordis.lu/fp5/home.html
Se si desidera invece avere informazioni e dati completi sulle misure comunitarie a favore delle PMI si consiglia di consultare il seguente sito:
  1. www.cordis.lu/sme/home.html

a cura di:
Apostolos Petratos
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



TOP